3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I tumori delle vie biliari

I tumori delle vie biliari originano o dalla colecisti o dalle diramazioni intra ed extraepatiche delle vie biliari stesse.

Rappresentano neoplasie aggressive piuttosto chemioresistenti. Il presidio principale di trattamento è la chirurgia. La resecabilità del tumore è fondamentale ai fini della prognosi.

Qualora si presentino in una fase avanzata (sia localmente che a distanza) vi è indicazione ad un trattamento chemioterapico sistemico eventualmente abbinato ad ipertermia.

Se siamo in presenza di lesioni circoscritte ma inoperabili (ad esempio a causa di infiltrazione o di stretta vicinanza a strutture vascolari di rilievo) vi può essere indicazione a trattamento con radioterapia stereotassica.

I farmaci che possono essere impiegati sono i derivati del platino (cisplatino, carboplatino ed oxaliplatino), le antracicline (doxorubicina ed epirubicina), i taxani (paclitaxel o docetaxel) nonché il 5-fluorouracile o la capecitabina.

Dr. Carlo Pastore