3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: microcitoma recidiva (?)

microcitoma recidiva (?) 7 Anni 11 Mesi fa #708

  • imax
  • Avatar di imax
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Buonasera Dottore,
mio suocero(61 anni),nel novembre del 2007 gli è stato diagnosticato un microcitoma nella zona apicale del polmone dx(8cmX4cm), con interessamento linfonodale ilare e non metastasi
affetto da SCLC sottoposto a
chemioterapia con CISPLATINO ed ETOPOSIDE per 4 cicli (12.12.200715.2.2008)
poi RT dal 19.2 al 4.4.2008 (59.40 GRAY in 33 sedute)
Sottoposto a RT su encefalo dal 29.5 al 12.6.2008 dose totale 30 GRAY in 10 sedute
1.12.2009 CREAT 0,9 CEA 6,7 CA 19.9 6,2 NSE 8,9 LDH 335
8.1.2010 CEA 8,1
10.5.2010 CEA 45,0 (da 31,4 il 4.10.2009) GRP 65,7 NSE 6,6

17.5.2010 TC Encefalo TC Torace e addome senza e con MDC EV
All’esame diretto dell’encefalo si osserv iniziali segni di vasculopatia cronica con accentuata disomogenea ipodensità della sostan bianca periventricolare.Spazi liquorali nei limiti fisiologici. Linea saggitale mediana in asse.Dopo infusione di MDC e.v. non si rilevano significative aree di abnorme captazione di MDC.Non lesioni teca.Non masse endorbitarie.Nel torace non present variazioni le aree di addensamento a dx,il piccolo modulo basale sn e i segni di enfisema presenti bilateralmente.Non versamento pleurico.Polmoni a parete.Immodificati i noduli tiroidei.Circolo polmonare non congesto.Non si rilevano linfonodi di diametro patologico.Non lesioni focali epatiche sospette di evolutività.Vie biliari non dilatate.La colecisti non contiene calcoli radiopachi.Surreni nei limiti della norma.Invariate le note formazioni renali a destra. Milza di dimens nei limiti fisiologici,appare invariato il noto focolaio ipodenso in prossimità del polo anteriore.Non versamento nei quadranti esplorati dell’addome sup.Non linfonodi di diametro patologico in addome.

01.07.2010 PET
Radiofarmaco:18-FDG attività somministrativi:210.9 MBq e.v.
Non si osservano anomalie di fissazione del tracciante a livello del distretto cervico-cefalico.
Non si evidenziano focalità di rilievo in sede polmonare parenchimale e linfonodale mediastinica.
Si osserva il persistere di minuta focalità,di verosimile natura linfonodale,in sede ilare dx (SUV max 3.0),anteriormente al bronco principale.Non si segnalano anomalie di captazione del tracciante a livello epatico, splenico,surrenalico e linfonodale addomo-pelvico.In ambito scheletrico si documenta la presenza di plurime,piccole focalità di tracciante a livello di alcuni metameri del rachide, delle scapole,di alcuni archi costale bilateralmente, del 3° distale del corpo sternale, del bacino, del sacro,del collo femorale di destra (SUV max 7.6)
Conclusioni:reperti scheletrici sospetti per localizzazioni osteo-midollari della patologia di base. Reperto linfonodale ilare destro sospetto per persistenza malattia.

In considerazione del crescere del CEA (138 a luglio 2010), ha effettuato nuovamente chemioterapia con CISPLATINO ed ETOPOSIDE per nuovi 4 cicli (19.07.2010 - 16.10.2010).
Il valore del CEA che era salito fino a 138, è sceso a 15 al termine del quarto ciclo e poi a 9.

A fine ottobre 2010 ha eseguito una PET che è risultata negativa.

Anche la TAC al cervello del 7 gennaio 2011 è risultata negativa.

Il CEA però ha ripreso a salire: il 3 gennaio 2011 era 87 ed il 13 gennaio è salito a 116.
Altri valori nella norma:
Ca 19.9 = 9,1
NSE = 5,8
5 HIAA = 10,4
pro-GRP = 53,7
s-Cromogranina A = 62

Il PSA è 8,589 ed il PSA libero è 12. La biopsia eseguita un po' di tempo fa è risultata negativa.
I dottori pensano di proseguire con cicli di Topotecan.

Sarei felice di un Suo parere o consiglio.
Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:microcitoma recidiva (?) 7 Anni 11 Mesi fa #711

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

suggerirei una nuova linea terapeutica con topotecan associato ad acido zoledronico per lo scheletro. Inoltre applicazioni di ipertermia capacitiva profonda e total body. Per un consulto di persona con tutta la documentazione clinica si puo contattare il numero 331 9584817

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.