3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: adenocarcinoma

adenocarcinoma 8 Anni 3 Mesi fa #514

  • danilaba
  • Avatar di danilaba
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Buongiorno,
La contatto a proposito di mio padre; lo scorso agosto gli è stato diagnosticato un tumore alle vie biliari, che si è esteso al fegato.
Il medico che l'ha avuto in cura(Ospedale Molinette di Torino) ha comunicato che, essendo già ad uno stadio avanzato, non c'è piu' possibilità di intervenire in alcun modo; mio padre è stato dimesso sabato scorso, e da ieri si è attivato il servizio di assistenza domiciliare riservata ai malati oncologici.
Mio padre ha 73 anni, e da circa 8 anni era in cura per un linfoma al midollo, per cui ha subito alcuni brevi e leggeri cicli di chemioterapia.
Il medico delle Molinette ci ha spiegato che , a causa di questo linfoma, le sue difese immunitarie sono quasi inesistenti, e non potrebbe sopportare ulteriori cicli di chemio per contrastare il tumore al fegato; anche l'eventualità di un trapianto di fegato è esclusa , a causa dell'età e delle condizioni generali di salute.
Gli è stato applicato uno stent alle vie biliari, ma si tratta di un intervento
palliativo, e tra pochi mesi dovremo aspettarci un nuovo aggravamento, questa volta senza vie di fuga.
Vorrei sapere se anche secondo Lei devo rassegnarmi ad assistere immobile alla fine di mio padre, o se esiste una qualsiasi possibilità, anche solo di rallentare il suo male, o di migliorare la qualità della vita che gli resta.
Distinti saluti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:adenocarcinoma 8 Anni 3 Mesi fa #515

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Cara Danila,

senza dubbio se è nella vostra volontà possiamo tentare di fare qualcosa, quantomeno per migliorare le condizioni generali e la qualità di vita. Direi di fissarci un appuntamento con tutta la documentazione clinica al numero 331 9584817 ed eventualmente programmare un ricovero presso la Casa di Cura Villa Salaria.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.