3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: chiarimenti

chiarimenti 10 Anni 1 Mese fa #36

  • ltmg7265
  • Avatar di ltmg7265
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • null
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Gentilissimo dr Pastore,
mio padre per le cure di contenimento e riduzione di metastasi massiva da adenocarcinoma a livello colicistico ha fatto n.08 sedute di Ipertermia a Roma e venerdi dopodomani inizierà la prima seduta di chemio con il farmaco GEMCITABINA in ALTRO OSPEDALE.
Quello che non riusciamo a capire è perchè ,visto l'urgenza, prima il dottore che sta seguendo il caso ci ha detto che essa va abbinata alla chemio ( SEMPRE NELLO STESSO OSPEDALE) poi non si fa più la chemio ma solo l'ipertermia ...sinceramente questa cosa mi ha lasciato un po' perplesso e dubbioso (.. è al quanto legittimo da parte mia di fronte il ritrattarsi 3 volte nell'arco di 8 sedute?..)
Mi piacerebbe avere un suo parere in merito vistocchè dopo il ciclo di n 10 dovremmo decidere per le successive...(forse altrove?..)
Nell'attesa della sua risposta a stretto giro posta, anticipatamente ringrazio della cortese attenzione.

Distinti saluti
Figlio disperato
Marco Garbuglia
null
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:chiarimenti 10 Anni 1 Mese fa #37

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Caro Marco,

non conosco le motivazioni del Collega e non posso esprimermi sul modo di procedere. Ti espongo però come procederei io. Le applicazioni di ipertermia capacitiva ottengono miglior risultato se eseguite in combinazione con la chemioterapia (o la radioterapia quando è il caso). Questo perché l’ipertermia, oltre ad avere un effetto proapoptotico diretto, possiede la capacità di migliorare il raggiungimento del bersaglio da parte dei farmaci antiblastici. La gemcitabina come farmaco da abbinare può andar bene ma sono possibili anche soluzioni un po’ più energiche (ad esempio con antracicline e derivati del platino) se le condizioni generali lo consentono e se non sono state adoperate in precedenza. In sostanza suggerirei di proseguire l’ipertermia in abbinamento alla chemioterapia.

Sempre a disposizione, un caro saluto

Dr. Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.