3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: richiesta informazioni terapia di ipertermia

richiesta informazioni terapia di ipertermia 8 Anni 8 Mesi fa #322

  • Braini
  • Avatar di Braini
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Egr. dott. Pastore,
desidero ricevere alcune informazioni sulla terapia dell’ipertermia.
A fine marzo 2010 hanno diagnosticato un linfoma ad un ragazzo di 28 anni, che si è formato nella cassa toracica fra i polmoni.
Esito della biopsia: linfoma non hodgkin a grandi cellule.
Il respiro peggiorava di giorno in giorno. Al paziente è stato somministrato il cortisone, ma dopo 2/3 gg. il respiro non è migliorato, anzi gli si sono gonfiati il collo e la faccia, è stato ricoverato ed è stato sottoposto al primo ciclo di chemio per 3 gg. Da qui si sono susseguite complicazioni. Acqua in entrambi i polmoni, ed è stato pertanto sottoposto a drenaggio. Poi un versamento al cuore, che si è riassorbito da solo. Nel frattempo è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva.
La chemio sembra aver fatto effetto e ha ridotto se anche di pochissimo la massa tumorale (che era arrivata ad un diametro di 14 cm). 14 giorni dopo è stato sottoposto al secondo ciclo di chemio. Dopo qualche giorno ha avuto un aritmia cardiaca con battito accelerato. E’ stato sottoposto ad una trasfusione di sangue causa carenza globuli rossi. Attualmente è carente pure di globuli bianchi. Dopo 14 giorni ha iniziato il 3° ciclo di chemio per altri 3 gg. E’ ricoverato da 1 mese, ha perso cca 11 kg e ne ha recuperati 5, ha appetito.
Per quanto sopra, desidero sapere se il paziente può essere sottoposto a terapia ipertermica, quali possono essere le controindicazioni e come mai nessun medico parla dell'ipertermia come possibile cura (io ho saputo dell’ipertermia per caso ascoltando la TV).
In attesa di una vostra risposta in merito, porgo cordiali saluti
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re:richiesta informazioni terapia di ipertermia 8 Anni 8 Mesi fa #323

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
Gentile Utente,

pur trattandosi di una neoplasia ematologica se vi è una massa linfonodale conglobata è possibile abbinare l'ipertermia alle terapie farmacologiche in corso. L'ipertermia purtroppo è metodica scarsamente conosciuta anche in ambito sanitario ma ottima terapia coadiuvante. Resto a disposizione anche per un eventuale consulto di persona con tutta la documentazione clinica del paziente. Il tutto è possibile previo appuntamento telefonico al numero 339/7967652.

un caro saluto

Carlo Pastore
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.