3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Adenocarcinoma colecisti t3 asportato residuo vie

Adenocarcinoma colecisti t3 asportato residuo vie 1 Mese 2 Settimane fa #2454

  • Chieli92
  • Avatar di Chieli92
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 7
  • Karma: 0
Dottore torno a scriverle. Mia madre è stata operata per un'adenocarcinoma alla colecisti. Era un T3 BEN DIFFERENZIATO. A causa di un ipotetico residuo tumorale alle vie biliari mia madre ha fatto 6 cicli di chemio ben sopportata. Ha fatto una pet che ha evidenziato una captazione alla confluenza delle vie biliari ma per il resto mia madre è pulita. Ha fatto le analisi dei marker (mai fatti prima): CEA, CA 125, ALFA FETO PROTEINA, ANTI HCV sono perfette, mentre il CA 19.9 è a 1660. Di cosa potrebbe trattarsi? Per forza di neoplasia o infiammazioni?
Mia madre sta aspettando una risonanza per poter essere operata chirurgicamente. Mia madre è in ottime condizioni.
La ringrazio dottore, ci sarà una guarigione?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Adenocarcinoma colecisti t3 asportato residuo vie 1 Mese 2 Settimane fa #2455

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

buonasera; ricordo bene la vicenda clinica trattata in post precedenti.

Innanzitutto è positivo che non vi siano altre localizzazioni di ipercaptazione del tracciante oltre quella epatica.

Quanto descritto, alla luce anche del valore elevato del Ca 19.9, è purtroppo fortemente suggestivo per residuo di malattia. D'altro canto era prevista ed auspicabile una rivalutazione chirurgica (la chirurgia in queste patologie può rappresentare presidio risolutivo).

La valutazione preoperatoria con RMN con mezzo di contrasto richiesta dal chirurgo è inoltre passaggio corretto per fornire una dimensione morfologica e volumetrica a quella funzionale rappresentata dalla captazione PET.

Cari saluti ed in bocca al lupo per tutto

Prof. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.