3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Recidiva carcinoma ovarico

Recidiva carcinoma ovarico 1 Anno 6 Mesi fa #2263

  • Stefania70
  • Avatar di Stefania70
Dott., le scrivo per un suo parere in merito ad una recidiva ovarica di mia madre, eventualmente ci indichi come poter avere una visita con lei. Brevemente le riassumo: talcaggio polmonare dx marzo 2015, diagnosticato carcinoma ovarico primario, 4 cicli di chemioterapia (carbotaxolo + bevacizumab), isterectomia e l'economia ad agosto 2015, ulteriori 2 cicli di chemio e altri 15 di mantenimento con solo Avastin. Dal gennaio di quest'anno 2017 è in recidiva, con.presenza di linfonodi, cisti a livello del mesentere. In possesso abbiamo referto pet-tac. Grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Recidiva carcinoma ovarico 1 Anno 6 Mesi fa #2264

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Stefania,

innanzitutto occorre verificare se è possibile un nuovo approccio chirurgico; quantomeno al fine di ridurre la quota di malattia macroscopicamente evidente. A seguire (o subito se non possibile chirurgia) nuovo trattamento in chemioterapia selezionando farmaci potenzialmente attivi differenti da quelli impiegati in precedenza verso i quali si è instaurata resistenza (essendo la popolazione di cellule neoplastiche in una massa tumorale eterogenea e quindi non necessariamente tutta responsiva ai medesimi medicamenti); tale trattamento potrebbe essere abbinato ad ipertermia capacitiva profonda oncologica a RF ed integrazione fitoterapica a scopo di supporto ed immunomodulante. Per un eventuale appuntamento con me (recando immagini di diagnostica radiologica ed esami ematochimici recenti) è possibile contattare il numero 331 9584817.

Cari saluti

Prof. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
The following user(s) said Thank You: Stefania70