3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Referto PET 5-2-16

Referto PET 5-2-16 2 Anni 11 Mesi fa #1991

  • carlos
  • Avatar di carlos
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 3
  • Karma: 0
Gentilissimo Prof. Carlo Pastore
le scrivo il referto dell'ultima Pet eseguito da mia moglie
Lieve incremento della grossolana formazione espansiva del IV-VIII segmento epatico(SUV max 9,1);discretamente incrementate soprattutto nelle dimensioni sono le ulteriori aree epatiche di iperaccumolo rispettivamente poste una in sede subglissoniana inferolateralmente alla prima lesione sovradescritta(SUV max 6,2 vs 5,0),una in sede pericolecistica ed una in sede parailare;si apprezza inoltre comparsa di due ulteriori piccole aree di focale iperaccumolo una al V segmento(SUV max 5,6),ed una dismorfica al V-VI segmento più caudalmente.
Incrementate nelle dimensioni e nel gradiente di fissazione (SUV max 7,2 vs 4)anche le aree di iperfissazione riferibili a secondarismi linfonodali apprezzabili all'ilo epatico,in sede peripanctìreatica ed interporto-cavale e precavale.
Ulterirmente lievenente incrementata appare anche ulteriore area di iperfisszione apprezzabile in sede parasternale inferiore paramediana dx(SUV max 4,7 vs 4,2).
Modesta iperfissazione scheletrica diffusa in probabile relazione ad attivazione midollare aspecifica:
Invariato morfoligicamente il micronodulo periscissurale del segmento apicale del LID.
Nei limiti del potere risolutivo della metodica,non si documentano altre aree di significativo accumulo nei restanti distretti corporei esaminati.

Scusi per la lunghezza del testo e per il disturbo
Molte grazie
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Referto PET 5-2-16 2 Anni 11 Mesi fa #1992

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Utente,

per quel che leggo si parla di progressione di malattia epatica e linfonodale. Certamente appare opportuno modificare la strategia terapeutica in essere.

Cari saluti

Carlo Pastore, oncologo
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.