3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: melanoma metastasico

melanoma metastasico 5 Anni 10 Mesi fa #1580

  • tassina
  • Avatar di tassina
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Buongiorno Professore, sono una ragazza di 23 anni e purtroppo mio padre di 58 anni a settembre ha scoperto che il melanoma che aveva scoperto nel 2008 e per cui si controllava ogni 6 mesi si è ripresentato sottoforma di metastasi al fegato, polmoni e in due vertebre. Ci siamo rivolti così al centro oncologico europeo di Milano che ha consigliato a mio padre una nuova cura sperimentale in pasticche; prima di poter iniziare questa cura però, mio padre si è sottoposto ad un ciclo di chemio e ad un ciclo di radioterapia mirata alla spina dorsale. Ieri però ha fatto una TAC total-body e questa ha rilevato un aumento delle cellule metastatiche che si sono diffuse anche in altri organi tra cui il cervello, per cui abbbiamo dedotto che tutto quello che sta facendo è praticamente inutile. Tramite una nostra amica che si è sottoposta all'ipertermia causa metastasi al cervello, con risultati eccezionali, vorremmo provare anche noi con questa terapia. Vorrei però un suo parere, sapere se per il melanoma funziona oppure è inutile. La ringrazio per l'attenzione.
cordiali saluti
Alessandra
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: melanoma metastasico 5 Anni 10 Mesi fa #1581

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Alessandra,

il melanoma è patologia seria in cui un approccio integrato multimodale appare idoneo data la resistenza ai singoli approcci. Combinare un trattamento chemioterapico sistemico (da scegliere tra quelli non eseguiti in precedenza) con metodiche locoregionali quali radioterapia (ove indicata) ed ipertermia appare utile. Data la sensibilità delle cellule melanomatose all'azione del sistema immunitario ogni approccio che stimoli l'immunità generale e locoregionale è il benvenuto. Nella condizione descritta certamente da considerare un trattamento coadiuvante energico di supporto da impostare sulla base di esami ematochimici completi e valutazione dello stato generale del Paziente mediante visita clinica.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: melanoma metastasico 5 Anni 7 Mesi fa #1643

  • raffaele
  • Avatar di raffaele
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Gent.mo Professore,
mia moglie, 45 anni, a dicembre 2009 ha subito enucleazione occhio SX per melanoma della coroide avanzato, non più trattabile in quanto già di grosse dimensioni.
Gli esami condotti all'epoca hanno escluso la presenza di secondarizzazioni per cui non è stata intrapresa nessuna terapia. Da allora segue normale follow-up a cadenza semestrale e da ultimo annuale con eco epatica tra una TC/RM e l'altra. Lo stato di salute è ad oggi ottimale, le analisi ematiche sono nella norma.
Premesso che il fegato di mia moglie è angiomatoso, il che rende più difficile la diagnosi differenziale, il 20 maggio scorso il referto TC è stato per la prima volta diverso dal solito, in quanto di tenore dubitativo circa una formazione di circa 18 mm al IV segmento, con richiesta di RM di riscontro a breve (che eseguiremo probabilmente il 30 dello stesso mese).
Pur potendo già trarre utili spunti dalla sua risposta all'utente Alessandra, so tuttavia che i melanomi si caratterizzano per la loro elevata specificità, avendo letto che talune terapie che si sono rivelate efficaci per i secondarismi da melanoma della pelle non hanno ottenuto i medesimi risultati con quelli da melanoma uveale.
Ovviamente potrebbe anche darsi - speriamo!! - che la formazione di cui le ho parlato sia l'ennesimo angioma, ma qualora così non fosse vorrei sapere in anticipo come muovermi .... il fattore tempo in questi casi - lo sappiamo - è determinante.
Anche indicazioni sui centri - possibilmente a Sud di Roma - cui rivolgersi per praticare i trattamenti ritenuti necessari sarebbero gradite.
La ringrazio anticipatamente.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: melanoma metastasico 5 Anni 7 Mesi fa #1644

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. Raffaele,

innanzitutto mi auguro che quella descritta non sia una formazione metastatica. Se così malauguratamente fosse, si potrebbe in primis valutare un approccio locoregionale in termoablazione o radioterapia locoregionale mirata sulla lesione. La RMN chiarirà molti aspetti della problematica. Per quanto riguarda Centri terapeutici con approccio multimodale a sud di Roma purtroppo non saprei cosa consigliare.

Cari saluti ed un grande in bocca al lupo per tutto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.