3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: Adenocarcinoma del colon

Adenocarcinoma del colon 5 Anni 10 Mesi fa #1527

  • FabrizioMO
  • Avatar di FabrizioMO
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Salve Dott. Pastore mia madre che ha 70 anni è stata operata in marzo 2012 con emicolectomia in laparoscopia, con la quale è stato asportato adenocarcinoma scarsamente differenziato del colon, in quella circostanza vennero asportati 16 linfonodi risultati tutti negativi e pertanto l'oncologa non ha previsto chemioterapia. A luglio si è formata una nuova massa linfonodale duodenale a livello del mesentere, che dall'esame bioptico di inizio agosto è risultato essere una recidiva del precedente adenocarcinoma del colon, ad agosto la massa aveva circa 4,5 cm di diametro, la chirurga che l'ha seguita ha escluso fin da subito l'intervento. A partire dal 14/08/2012 è stata sottoposta a chemioterapia di tipo FOLFOX4 che però dopo 2 mesi non ha dato effetti significativi tanto che dall'ecografia del 08/11/2012 la massa aveva un diametro di 8,6 cm. Va precisato che nel corpo non ci sono metastasi in nessun altro organo. In data 26/11/12 l'oncologa ha iniziato a praticare la chemioterapia tipo FOLFIRI che ha tollerato bene sin dall'inizio, ma in data 11/12/12 il diametro era di 9,2 cm. Negli ultimi 10 giorni ha avuto un attacco febbrile che ha impedito di effettuare il 3° ciclo, poi ha avuto un affaticamento epatico e nei giorno scorsi sofferenza al pancreas, tutto ciò le ha impedito di alimentarsi e bere regolarmente, per cui il fisico si è pesantemente debilitato, si è reso necessario un ricovero per alimentazione tramite sacca. La massa le procura un certo dolore, le volevo chiedere se può essere utile non appena riacquista un po di forze associare alla chemioterapia, l'IPERTERMIA per ostacolare il progressivo aumento della massa ed ipotizzare a riduzione della massa intervento chirurgico. Noi siamo di Modena le chiedevo quale può essere un centro nel nord Italia che pratica questa terapia.
La ringrazio per la collaborazione.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: Adenocarcinoma del colon 5 Anni 10 Mesi fa #1528

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 608
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig. Fabrizio,

da quanto leggo la priorità è quella di ristabilire delle condizioni generali accettabili. Nel proseguio terapeutico si può pensare di abbinare ipertermia locoregionale quale coadiuvante modificando lo schema di chemioterapia impiegando farmaci non utilizzati in precedenza. Per quanto è nelle mie conoscenze, un elenco dei Centri di Ipertermia oncologica può essere reperito sul sito www.assie.it .

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
The following user(s) said Thank You: FabrizioMO