3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: adenocarcinoma al cardias

adenocarcinoma al cardias 6 Anni 1 Settimana fa #1499

  • doro
  • Avatar di doro
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
salve, mio marito ha 40 anni a gennaio 2011 le hanno diagnosticato adonocarcinoma G3 al cardias e sottoposto ad un intervento di esofagectomia distale ed esofagogastroplastica x via laparotomica e toracotomica destra. segua il trattamento chemioterapico schema TCF sei cicli e poi 25 sedute di radioterapia 45 GY, termina ad agosto 2011, a Dicembre il marcatore ca19-9 inizia alterarsi segue la sindrome di Cloude Bernard Horner destra. A giugno 2012 esegue la pet tac con esiti: si apprezza area di intenso, patologico del tracciante in sede para-tracheale dx in prossimità del versante anteriore dell' anastomosi all altezza D1SUV max 9.9 cm, in basso e mediamente un altra area di iperaccumolo localizzata in sede pre-vertebrale, davanti a D2 addossata al versante posteriore sx della regione anastomica SUV max14.1, le aree suddette sono compatibili con recidiva malattia . area ovalare di netto abnorme iperaccumolo del tracciante si osserva inoltre in corrispondenza nelle immagini di repere anatomico, di linfon_odo retro-tiroideo dx Suv max 8.0 e altra areola piu' piccola in sede para-tracheale entrambe suggettive per localizzazioni linfonodali di malattia.
quindi a Giugno 2012 inizia altri 12 cicli di chemioterapia con schema Folfiri, dopo aver approfondito con l'anatomia per la presenza di Ha2 (credo xkè nn capisco la scrittura del medico) ed il risultato è stato negativo dopo il 6° ciclo ripete la Pet Tac con esito:la riduzione dimensionale e del gradiante di captazione a livello delle lesioni patologiche precedentemente segnalate a livello paratracheale dx D1 8.8 , prevertebrale altezza D2 5.9 e del linfonodo retrotiroideo a dx 5.1. La normalizzazione della captazione a livello paratracheale sx; alle sole immagini TC, la comparsa di un'areola diametro di 0.8 cm al lobo medio del polmone, nn dimostra patologia captazione del tracciante (stretto monitoraggio).;
- la comparsa di un'area iperfissione del tracciante SUV mx 3.8 x un tratto di 6 cm lungo terzo inferiore dell' esofago: tale reperto appare in prima ipotesi di natura flogistica, tuttavia se ne consiglia stretto monitoraggio; -una diffusa e discreta iperfissione del tracciante a livello intestinale in particolare tra la metà del colon di dx e metà del colon traverso: tale reperto, pur rappresentando in prima ipotesi fatti di natura aspecifica o flogistica, limita lo studio metabolico della regione dell' epigastrio ed ipocondrio dx; - la presenza di un'asimmetria di captazione del tracciante a livello parotideo (SN>DX), invariata rispetto controllo precedente. premetto che il marcatore CA 19-9 da 1000 dopo la sesta terapia era sceso a 180, questa settimana si è rialzato a 580.0. Spero di essere stata chiara, i medici nn mi hanno dato delle speranze, voi cosa ne pensate? è opportuno fare dell'altro visto ke la malattia si sta diffondendo? grazie x la Vostra attenzione
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: adenocarcinoma al cardias 6 Anni 1 Settimana fa #1500

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 608
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Doro,

la presenza di malattia con innalzamento del marcatore suggerisce l'opportunità di modificare lo schema terapeutico. Si potrebbe proporre, valutando condizioni generali ed esami ematochimici, una combinazione di XELOX (capecitabina ed oxaliplatino) ed ipertermia. Il tutto coadiuvato da una adeguata terapia di supporto ed allo scopo di migliorare la condizione generale e sperabilmente la sopravvivenza.

Un caro saluto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
Ultima modifica: 6 Anni 1 Settimana fa da carlopastore.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
The following user(s) said Thank You: doro

Re: adenocarcinoma al cardias 5 Anni 11 Mesi fa #1515

  • doro
  • Avatar di doro
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
salve, questa mattina abbiamo ritirato gli esami ca19-9 e da 180 è salitoia 777.80, premetto ke la settimana prossima mio marito ha l'ultima di 12 seduta di chemiterapia. il mese si gennaio 2013 ha la pet tac, che sarà quella ke determina se la terapia ha avuto il suo esito positivo. ne ho forti dubbi considerato il marcatore ke su di mio marito è sempre stato un indice di riferimento. sono molto preoccupata. grazie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: adenocarcinoma al cardias 5 Anni 11 Mesi fa #1516

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 608
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Doro,

a mio avviso sarebbe consigliabile anticipare il controllo. Questo al fine di modificare eventualmente con maggiore rapidità lo schema terapeutico.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: adenocarcinoma al cardias 5 Anni 11 Mesi fa #1517

  • doro
  • Avatar di doro
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
la ringrazio della sua disponibilità. ho provato a sollecitare all' oncologa per fare questo esame prima di finire le terapie, ma pure mio marito vuole aspettare per passare le festività sereno e che cmq nn lo siamo piu' da due anni, putroppo. ma in quanto tempo cresce questa malattia? il gastroenterologo mi ha detto ke due anni dall'intervento sono già tanti per la sopravvivenza con questa malattia.adenocarcinoma G3 cosa significa? quanto grave è la situazione? saluti grazie.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: adenocarcinoma al cardias 5 Anni 11 Mesi fa #1518

  • doro
  • Avatar di doro
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 4
  • Karma: 0
grazie per la vostra disponibilità. non ho capito bene la definizione di adenocarcinoma G3. la malattia in quanto tempo si diffonde? cmq i medici che stanno seguendo mio marito insistono sul fare la pet tac appena finito il 12° ciclo, sapendo ke l'esofago nel punto in cui è stato operato si stà restringendo a causa di una crescita di non so cosa (la pet non lo capta come malattia)all'esterno dello stesso. il gastroenterologo ha proposto di mettere una protesi in silicone all'interno per il passaggio del cibo.

Saluti Sig. S.D.
Ultima modifica: 5 Anni 11 Mesi fa da carlopastore.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2