3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento
  • Pagina:
  • 1
  • 2

ARGOMENTO: chiedo aiuto

chiedo aiuto 6 Anni 3 Mesi fa #1465

  • silvia75
  • Avatar di silvia75
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
buon giorno
le scrivo per descriverle il percorso di malattia di mia madre di 62 anni al quale è stato diagnosticato un leimiosarcoma uterino in sttadio 3 p t3
esteso fuori dalle pelvi x biopsia meso ileale positiva con elevato indice miotico e pleiomorfismo e atipie gravi.
in data 3gennaio 2012 è stata operata chirurgicamente con asportazione dell'utero e ovaie e l'amnesi oncologica dice:isteroaniessictomia bilaterale per leimiosarcoma epiteliode (9 cm) affiorante alla sierosa uterina.l'estensione della malattia in fase attuale :utero fino alla sierosa.
dopo l'intervento ha effettuato 5 cicli di chemioterapia con adria più DTIC (complessivamente ben tollerati)
a fine giugno 2012 la pet dava questi esiti:è da ritenersi oncologicamente negativa.viene segnalato un recupero di ipercaptazione a livello di L3-L4 referibilmente in prima ipotesi a patologia degenerativa . in data 27 sett 2012 ha effettuato una tac:
TAC ADDOME COMPLETO (senza e con MDC)(SUP più INF)

esame esguitocon apparecchiatura TC definition flash (128x2 strati)prima e dopo somministrazione rapida endovenosa di MDC iodato (70cc iomeprolo 400mgl/ml)indagine eseguitacon tecnica spirale.immagini visualizzate a monitor su multipli piani dello spazio con strati di 2 mm di spessore
indicazione :follow-up in istero-annessiectomia bilaterale per leimiosarcoma uterino (stato iii)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: chiedo aiuto 6 Anni 3 Mesi fa #1467

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Silvia,

i messaggi inoltrati appaiono incompleti. Suggerirei di scrivere una nuova descrizione completa per fornire una valutazione globale riguardo la malattia in oggetto.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: chiedo aiuto 6 Anni 3 Mesi fa #1469

  • silvia75
  • Avatar di silvia75
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
mi scuso per l'interruzione ....
non focolai di addensamento parenchimele ne localizzazioni secondarie parenchimali.
non adenomegalie ilo-mediastiniche.
non versamenti pleuro-perricardici.vasi toracici nella norma.
non lesioni significative carico di milza ,fegato,pancreas,reni e surreni non dilatazione delle VBI VBE.
COLEOCISTI REGOLARE SENZA CALCOLI RADIO-OPACHI.
non idroureteronefrosi bilateralmente.si conferma presenza di multiple nodulazionicaptantiil mezzo di contrasto la maggiore di circa 31-32mmsituate a livello omentale a ridosso della parete addominale anteriore di destra e ulteriori localizzazioni peritoneali parzialmente colliquate di circa 32mm in fossa iliaca sinistra situata verosimilmente in prossimita di alcune anse ileali che appaiono angolate ma non distese .
altre localizzazioni in ipocondrio sin adese a anse diginali(20mm)
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: chiedo aiuto 6 Anni 3 Mesi fa #1470

  • silvia75
  • Avatar di silvia75
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
mi scuso per l'interruzione ...
riprendo...
ulteriore localizzazione appare situata piu caudalmente al davanti del sigma di circa 18mm .
dette lesioni si associano a modesta velatura del cellulare adiposo adiacente .
modesta quota di liquido libero nello scavo pelvico.
diverticolosi del sigma senza segni TC di diverticolite .
esiti di isteroannessiectomia escica distesa a pareti regolari.
verosimile raccolta linfatica in regione inguinale destra di circa 29x26mm.
a livello osseo si conferma la presenza di collasso somatico completo di D11 e di avvallamento della limitante somatica superiore di L3 L4 e parzialmente di L5 gia studiate con rm verosibilmente su base osteoporotica e,o traumatica pregressa .
nel complesso:ripresa di malattia a livello peritoneale e omentale
questo è il referto della tac....
ora in oncologia ci propongono questo:
uno studio di fase2 nandorizzato ma non comparativo per valutare l'attività di trabectedina oppure gencitabina +taxotere in pazienti affetti da leiomiosarcoma dell'utero in recidiva locale o a distanza e pretrattate con chemio convenzionale.
le mie domande sono:è possibile una cura con ipertemia oncologica esterna abbinata a chemioterapia?esistono altre soluzioni vs. parere ?
vi ringrazio in anticipo del tempo e della premura
silvia
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: chiedo aiuto 6 Anni 3 Mesi fa #1471

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Silvia,

da quanto leggo si tratta di una recidiva peritoneale ed omentale da leiomiosarcoma uterino. Personalmente opterei per un trattamento chemioterapico sistemico con trabectedina coadiuvato da ipertermia capacitiva profonda locoregionale (se la paziente non ha versamento ascitico massivo, non ha placche metalliche o stent metallici in addome, non ha pacemaker e/o defibrillatore impiantato). Valuterei anche l'aggiunta a seguire di ipertermia total body ad infrarosso a scopo immunomodulante ed imposterei una adeguata ed energica terapia di supporto contestuale. Il tutto nell'ottica di un approccio multimodale ad una patologia assai insidiosa.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: chiedo aiuto 6 Anni 1 Mese fa #1511

  • silvia75
  • Avatar di silvia75
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 6
  • Karma: 0
gentile dott
abbiamo cominciato l'ipertermia dal dott R. a monza affiancandola al metodo di bella
il dolore se ben ancora è tanto e la sopportazione di mia mamma è alta è leggermente diminuito nonostate il nodulo piu grosso ora è di 10 cm
ma non fa piu uso di targin che prima ne assumeva 2 al giorno....
il dottore le aveva dato anche un chemioterapico da assumere tutti i giorni in pastiglia
ma poi le ha fatto fare l'esame del dna e ha visto che per lei non andava bene
l'ha mandata sempre a monza dall'oncologo S. e insieme a R. decidono di fareper via endovenosa perchè in pastiglie non esiste
del chemioterapico docetaxel piu gemcitabina a basso dosaggio
questo è stato deciso la sett scorsa
continuando la cura di bella e l'ipertermia.......
io non so....la chemio mi fa molta paura perchè ho letto che su questo tipo di male è poco risolutiva pero forse affiancandola al resto....
lei cosa ne pensa?
la rigrazio tantissimo.....
Ultima modifica: 6 Anni 1 Mese fa da carlopastore. Motivo: privacy
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2