3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: NEOPLASIA STENOSANTE DELLO STOMACO

NEOPLASIA STENOSANTE DELLO STOMACO 6 Anni 6 Mesi fa #1389

  • Marisa
  • Avatar di Marisa
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Egr.Dott.Pastore
A mia sorella (anni 52) un mese fa è stata diagnosticata una neoplasia allo stomaco
(allego referto e lettera dimissioni.
Due anni fa, per disturbi digestivi aveva fatto una gastroscopia ed era risultato solo
un reflusso gastrico....
Come è possibile in due anni un disastro simile ?
Potrebbe essere per le pastiglie per l'ipertensione LOSARTAN ??? Ho letto in
internet che aumentano l'incidenza dei tumori allo stomaco ???
Potrebbe essere utile l'ipertermia per potenziare la chemioterapia ?

Marisa
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: NEOPLASIA STENOSANTE DELLO STOMACO 6 Anni 6 Mesi fa #1390

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Marisa,

in due anni è possibile che la neoplasia abbia proseguito la sua crescita sino a rendersi clinicamente evidente a partire da una iniziale alterazione cellulare in senso neoplastico. La genesi di una neoplasia è sempre multifattoriale: impossibile determinare con precisione una causa esatta e non la attribuirei al farmaco per il controllo della pressione arteriosa. Ahimè qui non è possibile allegare documentazione voluminosa; in linea generale posso dire che l'ipertermia nei tumori solidi (quindi anche quelli gastrici) può essere impiegata come un utile coadiuvante in sinergia con altri trattamenti oncologici (chemioterapia, radioterapia ed adeguata terapia coadiuvante di supporto).

un caro saluto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.