3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: glioblastoma multiforme

glioblastoma multiforme 6 Anni 9 Mesi fa #1287

  • rania
  • Avatar di rania
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Salve, sono la figlia di una signora di 51 anni a cui un anno fa è stato diagnosticato un glioblastoma multiforme.
E' stata subito sottoposta ad un intervento chirurgico che ha permesso di rimuovere gran parte della massa. Appena ricevuto l'esito dell'esame istologico ha subito fatto un primo ciclo di chemio-terapia orale, temodal (360 mg al giorno per 5 gg). Subito dopo è stata sottoposta a radioterapia coadiuvata con compresse di temodal (120 mg al giorno) per 6 sett. Dopo il trattamento ha avuto grosse difficoltà, ma pian piano con l’aiuto della fisioterapia è ritornata a camminare, ad alzarsi dalla sedia e a salire la scale.
Ad oggi dopo la radio ha fatto altri tre cicli di chemio, solo che l'elevata tossicità del farmaco le determina un eccessivo abbassamento delle piastrine e dei globuli bianchi (neutrofili). Per cui tra un ciclo di chemio e il successivo passano circa due mesi. Lei giornalmente prende una compressa di deltacortene da 25 mg. Dall’ultima RMN fatta a metà Gennaio risulta che il tumore è fermo, non ci sono recidive. Il prossimo controllo è previsto per metà Aprile.
Volevo sapere se nel suo caso l’ipertermia può essere d’aiuto.
La ringrazio anticipatamente.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: glioblastoma multiforme 6 Anni 9 Mesi fa #1288

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Rania,

l'ipertermia può essere un utile coadiuvante nelle neoplasie cerebrali. La sua migliore collocazione è in sinergia con radioterapia e/o chemioterapia. Nella condizione specifica l'indicazione è per ipertermia capacitiva profonda a radiofrequenza. Utile impostare una adeguata terapia di supporto per migliorare la tollerabilità della chemioterapia.

Cari saluti

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
Ultima modifica: 6 Anni 9 Mesi fa da carlopastore.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.