3317612698 - 3319584817
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Questo forum è dedicato alle domande dei pazienti al dott. Pastore. La consultazione degli articoli è libera mentre per inserire le vostre domande è necessario effettuare la registrazione al sito. Vi preghiamo di usare pseudonimi nella registrazione evitando di riportare nelle domande, dati personali e/o sensibili che facciano risalire alla vostra identita o a quella dei pazienti non permettendoci di rispondervi nel rispetto della legge sulla privacy. Gli articoli verranno pubblicati solo dopo approvazione del moderatore. Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica effettuata dal proprio medico abituale rappresenta il solo strumento diagnostico per un'efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento

ARGOMENTO: consiglio

consiglio 6 Anni 11 Mesi fa #1258

  • ADELEQ
  • Avatar di ADELEQ
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
  • Karma: 0
Buonasera,
mia madre è affetta da neoplasia del retto , t3.n1.m0.
Ha iniziato il 9 gennaio 2012 un ciclo neoadiuvante di chemio (protocollo STAR) e radio concomitante di 28 sedute.
Vorrei farle arricchire la terapia attuale con l'ipertermia, ma qui a Bologna non so di centri che la praticano.....
Potrebbe aiutarmi consigliandomi il centro più vicino o soluzioni alternative.
L'ipertermia è efficace anche se effettuata dopo la terapia chemio e radio, oppure perde di valore se effettuata successivamente? Ci sono caratteristiche del tumore che non richiedono un trattamento di ipertermia?
Grazie mille per la disponibilità.
Adele
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Re: consiglio 6 Anni 11 Mesi fa #1259

  • carlopastore
  • Avatar di carlopastore
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 614
  • Ringraziamenti ricevuti 87
  • Karma: 3
Gentile Sig.ra Adele,

l'ipertermia trova ottima collocazione in un setting neoadiuvante come quello prospetatto sinergizzando con il trattamento farmacologico e radiante. L'ipertermia oncologica di per se ha un certo effetto antineoplastico ma la miglior ed ottimale collocazione è come coadiuvante nel periodo di somministrazione di chemioterapia e/o radioterapia. Parlando di ipertermia capacitiva profonda (indicata in questa forma patologica) controindicazione assoluta è la presenza di pacemaker o defibrillatore impiantato e controindicazione relativa (nel caso specifico) è l'eventuale presenza di versamento ascitico addominale. Per quanto riguarda i Centri terapeutici è possibile contattare l'Assie (www.assie.it). Loro detengono la mappa di tutti i Centri pubblici e privati situati nel territorio nazionale.

un caro saluto

Dr. Carlo Pastore, oncologo - www.ipertermiaitalia.it
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.